Aggiornamento Standard e Normative

 Home / News / Aggiornamento Standard e Normative

05/12/2016

A seguito vengono riportate le principali organizzazioni che definiscono gli standard di settore.

Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE)
Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE) è un'organizzazione globale che si prefigge di promuovere l'innovazione e l'eccellenza tecnologica. Copre una vasta gamma di settori, tra cui l'industria aerospaziale, la tecnologia dell'informazione (IT), l'assistenza sanitaria, le nanotecnologie e l'energia nucleare. Due i principali gruppi di lavoro IEEE che si concentrano sulla tecnologia di cablaggio:
- IEEE 802.3 Ethernet; definisce il Media Access Control (MAC) delle reti Ethernet cablate per il livello fisico e data link. Descritta come lo standard di applicazione da parte della comunità di cablaggio, regola l'interoperabilità dei componenti e non le specifiche di prestazione.
- IEEE Approved Standards; gli standard IEEE approvati più rilevanti per il settore del cablaggio sono inclusi nei gruppi di lavori 802.3 (Ethernet) e 802.11 (Wireless Local Area Network).
Link: IEEE.

Telecommunications Industry Association (TIA)
Telecommunications Industry Association (TIA) rappresenta gli interessi delle informazioni e delle comunicazioni globali dell'industria ICT. Vengono incluse aziende coinvolte nel settore delle telecomunicazioni, broadband, mobile wireless, la tecnologia dell'informazione, reti, via cavo, via satellite, unified communications. Si è accreditata da ANSI (American National Standard Institute) ed è utilizzata principalmente dal mercato nordamericano. Questa associazione sviluppa gli standard di settore, elabora iniziative politiche e conduce ricerche di mercato. Il comitato di maggior rilievo relativamente all'infrastruttura di rete è TR-42. Questo comitato sviluppa standard di telecomunicazione per il rame e componenti di cablaggio in fibra ottica all'interno degli edifici, definendo le topologie di cablaggio, le configurazioni dei punti rete, la progettazione di sistemi oltre alla loro correlazione.
Link: TIA.

International Standards Organization and International Electrochemical Committees (ISO / IEC)
International Standards Organization and International Electrochemical Committees (ISO and IEC) lavorano insieme per la definizione di standard per il cablaggio. Si tratta di organizzazioni distinte, sono comunemente note come ISO/IEC quando operano come un unico comitato congiunto. Il principale comitato di riferimento per l'infrastruttura di rete è ISO/IEC Joint Technical Committee (JTC) 1/Subcommittee 25 (Interconnection of Information Technology Equipment).
All'interno del JTC1/SC25 ci sono tre gruppi di lavoro che sviluppano in modo indipendente vari standard: Working Group 3 (WG3) (Customer Premise Cabling) si concentra sulla standardizzazione delle caratteristiche dei sistemi di cablaggio, comprese le procedure di prova e le linee guida di progettazione ed installazione.
Link: ISO ed IEC.
 
European Committee for Electrotechnical Standardization (CENELEC)
European Committee for Electrotechnical Standardization (CENELEC) sviluppa gli standard europei relativi all'ingegneria elettrica. Il comitato rappresenta gli interessi dei 33 paesi membri e 13 paesi membri di affiliazione per il mercato europeo. Il loro modello standard recepisce quanto sviluppato da International Electrotechnical Commission (IEC). Il comitato tecnico CENELEC TC 215 si occupa principalmente degli aspetti per gli apparati di telecomunicazione.
I principali standard sviluppati da TC 215 riguardano le serie EN 50173 (Information Technology-Generic Cabling Systems) ed EN 50174 (Information Technology-Cabling Installation).
Link: CENELEC.

Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI)
Il CEI, Comitato Elettrotecnico Italiano, è un'Associazione responsabile in ambito nazionale della normazione tecnica in campo elettrotecnico, elettronico e delle telecomunicazioni, con la partecipazione diretta - su mandato dello Stato Italiano - nelle corrispondenti organizzazioni di normazione europea (CENELEC) e internazionale (IEC) da cui recepisce in larga maggioranza i documenti normativi. I principali comitati in ambito di infrastruttura di rete sono CT 46 (Cavi simmetrici e coassiali, cordoni, fili, guide d'onda, connettori per radiofrequenza), CT 86 (Fibre ottiche) e CT 306 (Interconnessione di apparecchiature di telecomunicazione).
Link: CEI.

InterNational Committee for Information Technology Standards (INCITS)
InterNational Committee for Information Technology Standards (INCITS) sviluppa gli standard in materia di sicurezza, lo storage, il trasferimento e la gestione delle informazioni. Come un gruppo di lavoro all'interno INCITS e di particolare rilevanza per l'industria del cablaggio è il Technical Committee 11 (T11), responsabile dello sviluppo di standard per Fibre Channel, sempre più utilizzato nelle reti di storage aziendali. Le esigenze delle imprese di archiviazione dei dati continuano a crescere, e T11 tiene il passo attraverso lo sviluppo di applicativi Fibre Channel con velocità sempre più elevate.
Link: INCITS.

Approfondimento: il nuovo standard AIM per la gestione dell’infrastruttura di rete
Dopo più di due anni di sviluppo lo standard internazionale ISO/IEC 18598 Information technology - Automated infrastructure management (AIM) systems - Requirements, data exchange and applications, è ora ufficialmente pubblicato.
La crescente importanza di sistemi AIM ha già portato diversi standard a raccomandare questo tipo di tecnologia, ma lo standard ISO/IEC 18598 è il primo che affronta in maniera specifica e dedicata quali debbano essere le caratteristiche dei sistemi AIM, indicandone le potenzialità, dalla gestione della connettività fino all’integrazione con sistemi e processi esterni.
Lo standard definisce Automated Infrastructure Management come un sistema integrato hardware e software che rileva automaticamente l’inserimento o la rimozione di bretelle, documenta l’infrastruttura di cablaggio compresi i dispositivi collegati, permettendo la gestione dell’infrastruttura e lo scambio di dati con altri sistemi.
I sistemi AIM permettono al personale di visualizzare, gestire ed ottimizzare l’infrastruttura di rete in tempo reale, migliorando le capacità di:
  • pianificare ed eseguire modifiche della rete;
  • risolvere problemi di connettività in tempo reale;
  • scoprire e tenere traccia di nuovi dispositivi collegati in rete;
  • gestire la capacità e vari informazioni degli asset.
Uno degli aspetti chiave della norma ISO/IEC 18598 riguarda una serie di vantaggi intrinseci ed estrinseci elencati a seguito.
Vantaggi intrinseci:
  • Documentazione accurata ed automatica a fronte di possibili errori dovuti ad attività di tracciatura manuale;
  • gestione delle riconfigurazioni di rete permette di ridurre i costi dovuti ad attività MAC (Moves, Adds & Changes).
  • Gestione precisa dei problemi permette di diminuire i tempi di inattività ed il tempo medio per la risoluzione.
  • Gestione della capacità al fine di ottimizzare l’utilizzo e la distribuzione delle porte utilizzate.
Vantaggi estrinseci riguardano anche l’integrazione e lo scambio di dati con altri sistemi:
  • Sistemi IT: come ad esempio i sistemi di gestione della telefonia IP, helpdesk, sicurezza, etc.
  • Sistemi di building management: gestione energetica, illuminazione, controllo accessi, etc.
  • DCIM (Data Center Infrastructure Management): fornire una visualizzazione automatizzata ed aggiornata in tempo reale dell’infrastruttura di rete.
  • Sistemi CMDB (Configuration Management Database).
La pubblicazione della norma ISO/IEC 18598 riconosce la crescente dinamica di mercato riguardi i sistemi AIM, così come il loro ruolo fondamentale nella pianificazione, amministrazione e la crescita delle reti aziendali. La pubblicazione fornisce inoltre uno strumento per la definizione di una soluzione AIM, fornendo una specifica comune che consentirà una più ampia adozione dei sistemi AIM negli edifici e nei data center.
Per ulteriori informazioni sulla tecnologia AIM e lo standard ISO/IEC 18598, è possibile scaricare il white paper “The business benefits of automated infrastructure management in connected and efficient buildings”.

Risorse e Link Utili
  • Calcolatori e Tool:
    • Fiber Performance Calculator: Calcolare rapidamente e con precisione il collegamento o la perdita di canale in modo innovativo, e trovare le applicazioni supportate per la configurazione. È possibile registrare i risultati e inviarli via e-mail.
    • Copper Performance Specifications Document: Include tutte le prestazioni aggiornate delle soluzioni in rame SYSTIMAX per le applicazioni più comuni (dati, voce, video, etc.). È possibile filtrare le applicazioni di uso frequente e creare il proprio documento di specifiche su misura.
    • Fiber Performance Specifications Document: Include tutte le prestazioni aggiornate delle soluzioni in fibra SYSTIMAX suddivise per applicazioni (Ethernet, Fibre Channel, Infiniband, etc.). È possibile filtrare le applicazioni di uso frequente e creare il proprio documento di specifiche su misura.
    • Pathways and Space Calculator: Questo web tool fornisce un modo semplice per stimare quanti cavi alloggiare in una canalina data una percentuale di riempimento.
  • CommScope Blog: CommScope fornisce un'infrastruttura essenziale che consente alle persone di connettersi e comunicare in modo trasparente dove, quando e come vogliono. CommScope Blog è uno spazio per le ultime intuizioni e opinioni. Unisciti alla conversazione!
  • eBooks: I nostri esperti sono lieti di presentare una serie di libri elettronici sui fondamentali per l'industria delle telecomunicazioni disponibili per il download gratuito.
  • Visio Stencils: Libreria Viso per i prodotti CommScope.
  • Webinars: I webinar CommScope sono stati pensati per condividere le più recenti informazioni su argomenti specifici di mercato. È possibile selezionare uno specifico ambito di mercato per visualizzare l'elenco degli argomenti disponibili.