Creare una rete di videosorveglianza IP senza programmazioni complesse

 Home / News / Creare una rete di videosorveglianza IP senza programmazioni complesse

22/03/2017

L'aspetto che oggi più sta cambiando il settore della Security è quello che viene comunemente definito “convergenza digitale”. Questo concetto si traduce, dal punto di vista tecnologico, nella migrazione verso segnali, apparati e sistemi su base TCP/IP e, dal punto di vista operativo e commerciale, nell'affacciarsi sul mercato di soggetti che storicamente non sono specialisti nel settore della sicurezza, ma che sono in grado di gestire le prerogative tipiche delle reti digitali.
In questo contesto, il fenomeno della convergenza digitale obbliga gli installatori e gli integratori di sistemi di Sicurezza Fisica a dotarsi di conoscenze specifiche sulle reti sia a livello hardware che a livello software.
ComNet, altamente specializzata nella distribuzione dei segnali e leader nella trasmissione di video su fibra ottica, ha da sempre compreso i vantaggi della comunicazione Ethernet e per questo ha investito nello sviluppo di sistemi per la trasmissione di video e in generale di segnali IP su rame e su Fibra ottica. L'azienda è abituata a prestare la massima attenzione alle esigenze espresse dal mercato e l'ultima sfida è quella di ridurre la complessità e i costi delle installazioni di Video Over Ethernet. La risposta di ComNet è nella serie di Switch self managed CNGE2+2SMS.

MENO COMPLESSITÀ, MENO COSTI
Questi nuovi prodotti presentano una serie di caratteristiche uniche, volte soprattutto a sostituire, per le applicazioni specifiche, gli switch managed con un risparmio totale - tra costi di materiale e di installazione - pari a circa il 25%. Prima di tutto le dimensioni miniaturizzate semplificano la loro posa in spazi ristretti. Un singolo switch pesa solo 200 grammi e misura 10,4 × 9,4 × 3,7 cm; il CNGE2+2SMS è oggi quindi probabilmente l'opzione più piccola disponibile sul mercato.
Lo switch presenta una configurazione con due porte 10/100/1000TX per la connessione su cavo UTP con connettore RJ45 di due dispositivi IP periferici locali (telecamere, lettori di controllo accessi, contatti mappati, etc) e due porte 100/1000FX SFP per il collegamento della montante a Gigabit in configurazione a ring. Questo permette di ottimizzare al meglio i costi di una protezione perimetrale, spingendosi all'installazione
di un dispositivo di rete per ogni palo telecamera.
Inoltre le due porte a slot SFP permettono ampia versatilità nell'utilizzo dell'infrastruttura di backbone, dando persino la possibilità di utilizzare vecchi cavi esistenti obsoleti (RG59 o doppini intrecciati) in una fase di transizione nella realizzazione dell'impianto e dell'anello "autocicatrizzante" (Self-healing Ring). La gestione base del protocollo "Rapid Spanning Tree" è infatti un'altra caratteristica esclusiva dello switch intelligente
CNGE2+2SMS, che permette la semplice configurazione in campo delle funzionalità RSTP tramite il controllo di 7 DIP switch. Lo switch presenta quindi alta flessibilità di utilizzo: può essere configurato come switch self-managed per reti con topologia ad anello, ma anche come switch con gestione ridondata delle due porte SFP, in una configurazione "drop&insert", oppure stellare per prevenire inondazioni di traffico multicast e perfino come Media converter a due canali video.

AUTOGESTITO = MENO TEMPO
Ma l'aspetto più innovativo consiste nella sua caratteristica di essere autogestito (self-managed). La serie di switch CNGE2+2SMS consente quindi di creare una rete di videosorveglianza IP senza necessariamente avere complesse conoscenze di programmazione. I Dip Switch permettono la configurazione locale ed eliminano completamente la programmazione tramite PC. Se necessario, è comunque possibile effettuare configurazioni avanzate attraverso un’interfaccia Web. In questo modo si evitano i costi elevati degli switch managed e si abbattono di circa il 50-75% i tempi di installazione e set-up degli stessi. Si tratta quindi di prodotti di connettività IP pensati per le reti perimetrali, switch “managed” che sono però preconfi gurati e quindi quasi “plug&play”, replicando la semplicità installativa tipica dell’analogico.

PoE
Un’ulteriore caratteristica non trascurabile è nella gestione delle funzionalità PoE. Le porte 1 e 2 possono fornire (in funzione del modello) fino a 60 watt di potenza per porta in conformità agli standard IEEE 802.3at. Le
porte PoE sono costantemente monitorate dallo switch, che presenta anche una funzione automatica di reboot se necessario. Infine, come tutti i prodotti ComNet industriali, anche la serie CNGE2+2SMS è costruita in modo da soddisfare le esigenze installative in condizioni ambientali difficili e quindi caratterizzata da elevata efficienza termica con temperatura estesa di utilizzo (da -40° C a +75° C), alimentazione DC ridondata, resistenza agli shock e alle vibrazioni meccaniche, protezione dai transitori e dai picchi di tensione. Il tutto con un MTBF (tempo medio fra i guasti) superiore alle 100.000 ore. La serie CNGE2+2SMS è interamente prodotta negli Stati Uniti e viene fornita con l’esclusiva garanzia ComNet “Life Time Warranty”.